Quale sporco?

Quale sporco?

In evidenza

Ogni volta che i casalinghi doc si apprestano a pulire il bagno si pongono sempre la stessa domanda: quali prodotti si devono usare e perché?
Vediamo insieme quali sono le tipologie di detergenti a cui potete affidarvi per affrontare al meglio la pulizia di questa stanza e mantenerla igienizzata e splendente.

Da non perdere

Cerchiamo di capire subito che cosa si intende per “irritazione”: fenomeno di formazione di lesioni reversibili della pelle, quali arrossamenti, vescicole o altre alterazioni.

Quello che stiamo vivendo è un periodo molto particolare, nel quale bisogna prestare attenzione all’igiene tanto negli ambienti pubblici quanto in quelli domestici.

Quando si parla di pulizie domestiche il bicarbonato di sodio ha sempre un posto riservato sul podio dei rimedi casalinghi più utilizzati, insieme all’aceto di vino e al sapone di Marsiglia
Ma la grande versatilità attribuita a questa sostanza è effettivamente vera?

Presente in molte delle nostre case, sia allo stato puro che come componente di prodotti detergenti, l’ammoniaca è un'arma in più utile in occasione di specifiche pulizie domestiche.

Vi siete mai chiesti qual è la principale differenza tra l’alcool etilico e l’alcool etilico denaturato? Perché uno si può bere e l’altro no ma utile per pulire? Ve lo spieghiamo noi!

Vi siete mai fermati un attimo a riflettere su quanto più complicato sarebbe il lavoro di noi casalinghi doc senza la possibilità di ricorrere alla candeggina come arma segreta per smacchiare tessuti, sanitari e incrostazioni di muffa?
E vi siete mai chiesti da cosa deriva il suo incredibile potere sbiancante?

Quante volte abbiamo sentito dire che, tanto in cucina quanto nelle pulizie domestiche, l’aceto sta bene dappertutto?
Ebbene, si tratta di uno dei più diffusi falsi miti in ambito di pulizia e detergenza domestica, e ora vi spiegheremo perché ripercorrendo anche alcuni nostri precedenti articoli sull’argomento.

Quanto è bello tornare a casa e riposare avvolti nel calore di una coperta e coccolati dal tepore generato dal vostro riscaldamento?

Lontani dall’umidità e dal freddo, dalle piogge e dalle corse in auto nel traffico tutto ci sembra meraviglioso, finché… cos’è quell’alone nero sulla parete sopra il termosifone?

Io non faccio miracoli, faccio le pulizie.

Il calcolo qui è semplice: meno casino c'è, più facile è per me pulire.

Dal film “Michael Clayton”

 

 

Ciascuno, a modo suo, trova ciò che deve amare, e lo ama, la finestra diventa uno specchio; qualunque sia la cosa che amiamo, è quello che noi siamo.

David Leavitt

 

Sarà che lo scolapiatti è associato alle stoviglie pulite e all’acqua, ma capita spesso di dimenticarsi di prendersene cura e lasciare che le incrostazioni di calcare si depositino a lungo sulle sue superfici. 
Prendiamo in considerazione due tipologie precise e distinte tra loro: gli scolapiatti realizzati o ricoperti di plastica o vetroresina e quelli realizzati in acciaio. 

Vi è già capitato di accendere il termosifone, per attenuare il freddo del rigido inverno, e ritrovarvi con un alone nero, sviluppatosi di giorno in giorno, sopra il calorifero? 
Si tratta di quei fastidiosi sbuffi neri che appaiono in differenti forme e dimensioni, in base alla tipologia e all’età del vostro riscaldamento. 

Ferragosto. Di serate a base di anguria e canzoni leggere. Di giornate in tenda e pic nic. Tempo di grigliate con gli amici a casa.

Che bello il periodo natalizio: le luci colorate, le decorazioni, i canti corali e le cene in compagnia fatte di infinite portate!

Esistono mille motivi per vivere con gioia e serenità la casa in questi giorni di festa, tranne uno: le macchie di cibo e sugo sulla tovaglia.

Tra le stanze più intime e frequentate della casa vi è sicuramente il bagno.

È questo il luogo nel quale iniziamo la nostra giornata prendendoci cura di noi stessi e nel quale la terminiamo, lavando via la stanchezza e lo stress accumulati.

Navigando sul web è facile trovare numerosi riferimenti all’aceto, il cui utilizzo è spesso consigliato per gli usi più disparati.

Acari e muffe sono ospiti fastidiosi e indesiderati che vanno eliminati dalle nostre case poiché possono dar luogo a problemi seri per la salute, potendo costituire la causa di allergie, asma, congiuntiviti e dermatiti. 

Il materiale che unisce le piastrelle di pavimenti e rivestimenti è una pasta porosa e ruvida che si chiama stucco. Lo stucco può essere di diversi colori, e, per mantenere la bellezza che aveva nel momento della posa, necessita di pulizie accurate e prodotti specifici.

Quando festeggiamo il carnevale torniamo sempre un po’ bambini: ci abbuffiamo di frittelle, bugie e altre leccornie e amiamo truccarci e mascherarci partecipando al clima goliardico di questa festa!

Spazzati i coriandoli e messa via la maschera, ci troviamo spesso a fare i conti con macchie d’olio e di trucco che sono particolarmente resistenti ai normali lavaggi della lavatrice.

Pagine

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x