Lavare il denim: cosa fare per mantenere perfetti i vostri jeans preferiti

Nessuno può resistere al fascino del denim, il tessuto caratteristico dei jeans, capo che abbonda nel guardaroba di tutti e che non passa mai di moda perché completa perfettamente gli outfit e può essere indossato in qualsiasi circostanza o stagione dell’anno.
La sua resistenza può essere però preservata a lungo solo adottando alcune particolari pratiche di lavaggio e stiratura, che potete trovare comodamente elencate in questo nostro precedente articolo: https://pulitiefelici.it/it/blog/mer-09042014-1510/lavare-i-jeans

Oggi vogliamo invece concentrarci su cosa non dovete fare se non volete rischiare di dover dire addio troppo presto ai vostri pantaloni preferiti:
lavarli troppo frequentemente: il colore dei jeans non è molto resistente che ne consente una resistenza al lavaggio minore rispetto ad altri tessuti: utilizzate  sempre gli appositi detergenti o almeno detersivi per capi delicati o scuri;
- riempire eccessivamente la lavatrice: un maggiore spazio permetterà ai pantaloni di lavarsi più facilmente senza creare sfregamenti che potrebbero rovinarli, altra ragione per cui è consigliato lavarli sempre con capi con la stessa composizione e lavarli dopo averli rivoltati;
- inserirli in asciugatrice: l’elevata temperatura e la forza centrifuga esercitata da questo elettrodomestico è estremamente dannosa per il denim che ne esce notevolmente ristretto, pertanto è consigliato farli asciugare stendendoli all’aria aperta o in un luogo asciutto;
- lavarli a secco: il denim non va assolutamente sottoposto a questo tipo di trattamento, particolarmente dannoso per le fibre che lo compongono.
- piegare i jeans nell’armadio: riporli in questo modo crea grinze che faranno apparire i pantaloni stropicciati e rischia di far scolorire i punti in cui vengono piegati, pertanto è consigliato conservarli ricorrendo alle apposite grucce o a gancetti ad uncino da inserire nei passanti;
- dimenticarvi di riparare gli strappi: nonostante i jeans strappati siano stati sdoganati negli anni, diventando una vera e propria categoria stilistica, strappi troppo estesi rischiano di compromettere l’integrità dei vostri pantaloni, ragion per cui è consigliato ricorrere a patch adesivi da applicare all’interno per rinforzare la zona interessata o, più semplicemente, rivolgersi a un sarto.

In ogni caso ricordatevi sempre di consultare le istruzioni per il lavaggio presenti sulle etichette di vostri capi prima di dedicarvi alla loro pulizia per evitare di incorrere in spiacevoli sorprese.



Per approfondimenti potete leggere:
Come lavare i capi neri
Come lavare al meglio la biancheria intima
Tessuti delicati come lavare il raso
Elegante ma delicato: come pulire il vessuto
L'ammorbidente non è nocivo per la salute

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x