Pulire e curare le tende

Puliti & Felici - Pulire e curare le tende

Ci risiamo, ecco un’altra attività che faccio ogni cambio di stagione.

Primo perché considero le tende un importante arredo per la casa e poi, perché ci vuole molta attenzione. Le tende sono spesso di tessuti delicati, quindi preferisco passarle spesso con l’aspirapolvere e lavarle una volta ogni tanto. In questo modo riduco la frequenza dei  lavaggi ed evito ai tessuti di subire troppo stress. Dato che ci siamo, vi ricordo che anche la pulizia di bastoni e rotaie fa parte della cura delle tende.

Ma passiamo alla pratica. A meno che il tessuto o il tipo di tendaggio richieda specificamente di essere portato in una lavanderia specializzata (ad esempio tende in velluto o le mantovane e le altre guarnizioni delle tende vere e proprie), potete lavare le tende in lavatrice. Utilizzate un programma delicato a bassa temperatura (date un’occhiata all’etichetta). Non caricate eccessivamente la lavatrice, così eviterete la formazione di pieghe difficili da eliminare. In più, cercate una bassa velocità di centrifuga: se appendente le tende leggermente umide potrete evitare di stirarle, senza grinze e con un risultato perfetto!

Se le tende sono bianche usate un detersivo in polvere che, con lo sbiancante che contiene assicurerà un ottimo risultato anche in presenza di macchie. Esistono anche detersivi appositamente formulati per le tende, che garantiscono una finitura impeccabile. Se le tende sono colorate o scure vi consiglio detersivi liquidi per tessuti colorati, che non sbiancheranno il tessuto e non ne cambieranno il colore. In caso di macchie, dovreste pretrattarle delicatamente con prodotti appositi.

Per le veneziane invece, oltre a curare la pulizia di routine passandole bene con l’aspirapolvere, ogni tanto ci sarà da pulirle più a fondo. Potete eliminare la polvere attaccata passandole direttamente fra le dita coperte da guanti di cotone, oppure servendovi di speciali “pinze” dotate di spugnette che permettono anche di utilizzare il detersivo. In alternativa potete spruzzarle, quando sono completamente chiuse, sui due lati con un detersivo sgrassatore e passare una spugna.  Se le veneziane sono di lamine di legno o di bambù, fate attenzione a non bagnare eccessivamente le lamelle, utilizzando un panno (meglio se in microfibra) solo inumidito. Le corde, per concludere, si puliscono con acqua e detersivo.

Che faticaccia, mi premierò con un bel cappuccino.

Ciao, Linda.

Possono interessarti anche questi articoli: 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x