Stirare: come risparmiare tempo e fatica con qualche piccolo accorgimento

Non tutti amano stirare e spesso è un’attività dispendiosa in termini di tempo ed energie.
La disaffezione nei confronti dei panni stropicciati si fa ancora più sentita se pensiamo alla bolletta dell’energia elettrica.
Eppure ci deve essere una soluzione per un impegno così costante nella gestione dell’impegno e delle risorse domestiche!
Effettivamente c’è e ha origine già nell’acquisto dei capi, nel lavaggio e nella successiva asciugatura.
Vediamo insieme punto per punto le possibilità a nostro favore per diventare dei casalinghi più liberi e felici!

  • - Al momento dell’acquisto scegliamo capi e tessuti che non necessitano di stiratura o che possono trarre vantaggio particolare dalla modalità di asciugatura.
  • - Leggete le etichette in cui sono riportati i consigli di lavaggio dei singoli capi e utilizzate i prodotti corretti per la loro cura.
  • - Durante il lavaggio utilizzate sempre un buon ammorbidente poiché migliorerà la morbidezza del capo e renderà le fibre più elastiche e scorrevoli sotto la piastra del ferro da stiro, riducendo quindi l’energia e il tempo impiegate nel rendere i tessuti privi di grinze.
  • - Evitate di eccedere con la forza della centrifuga della vostra lavatrice. Se il tempo atmosferico lo permetterà, il sole potrà sopperire all’effetto di centinaia di giri del cestello.
  • - Stendete i panni all’aperto poiché l’azione dell’aria evita che le fibre dei tessuti si impiglino tra loro.
  • - Gonne, pantaloni, t-shirt e felpe andranno appesi per la vita e i calzini per la punta affinché il peso stesso della stoffa permetta al capo di restare più teso e quindi privo di fastidiose pieghe difficili da eliminare.
  • - Alcuni capi potranno essere stesi direttamente sulle grucce per permettere agli abiti di acquisire fin da subito la forma desiderata. Le camicie, per esempio, una volta posizionate correttamente le spalle, spianata la schiena e il fronte e tirate bene le maniche, potrebbero necessitare l’intervento del ferro da siro solo su collo e polsini. Stesso procedimento potrà essere seguito anche per gli accappatoi.
  • - Lenzuola e federe andranno stese già ordinatamente piegate e prive di mollette. Qualora decidiate di usarle, applicatele lì dove il tessuto è doppio e sarà meno sollecitato dalla pressione.
  • - I capi di lana saranno posizionati in orizzontale e a rovescio per evitare che il peso li deformi e che eventuali fili o elementi esterni lascino segni visibili.
  • - Asciugamani, tovaglie di uso quotidiano e biancheria intima – se correttamente piegati – potranno essere riposti ordinatamente nei cassetti senza essere stirati.
  • - Nel ritirare i capi dopo l’asciugatura cercate di dare ai capi la forma definitiva per riporli o indossarli: spesso potrà capitarvi di restare piacevolmente sorpresi perché non dovrete stirarli.
  • - Cercate di non lasciar asciugare troppo i tessuti perché risulteranno più “coriacei” sotto la piastra calda del ferro da stiro: un capo appena umido saprà rispondere meglio alle vostre azioni.
  • - Evitate di tenere ammucchiati su una sedia i vostri panni troppo a lungo poiché potrebbero asciugarsi troppo e acquisire una forma scorretta sotto il peso della massa informe di tessuto
  • - Qualora desideriate massimizzare i vostri risultati su alcuni tessuti specifici potrete applicare dell’appretto. Quest’ultimo spruzzato sul lato opposto a quello della stiratura non sporcherà la piastra del ferro e favorirà gli effetti dell’azione meccanica che andrete a compiere sui singoli capi.
  • - Dividete i panni in due gruppi in base alla tipologia di calore richiesta per ottenere una buona stiratura. Potrete dedicarvi ai tessuti che necessitano di basse temperature mentre il ferro si sta scaldando e al suo spegnimento e impegnare il tempo di accensione dell’elettrodomestico ai capi dal tessuto più difficile.
  • - Prestate attenzione alla manutenzione del ferro da stiro, utilizzando acqua distillata che non provoca incrostazioni di calcare e rimuovendo dalla piastra eventuali macchie che potrebbero rallentare la stiratura.
     

Per ulteriori dubbi… c’è Puliti&Felici!

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x