Viva la raccolta differenziata

Puliti&Felici - Raccolta differenziata

Fare attenzione alla raccolta differenziata ha tante motivazioni: tutte validissime.

Per prima cosa, parte dei rifiuti che produciamo a casa quotidianamente può essere riciclata. Plastica, carta, vetro e alluminio in primis. Ciò permette una notevole riduzione dell’inquinamento e un netto risparmio di energia per la produzione degli stessi materiali da zero.

I costi per la raccolta dei rifiuti sono molto alti, pertanto ottimizzare la raccolta degli stessi significa puntare a ridurre quei costi che gravano sulle nostre tasche.

Se abitate in un condominio, fare bene la raccolta differenziata significa anche evitare le multe che spesso vengono comminate sui controlli a campione. In più, evitate i diverbi che spesso si accendono tra i più ligi e i meno ligi.

REGOLE BASE

Ogni città ha le sue regole e i suoi codici: cosa va con cosa e in quale contenitore è ciò a cui bisogna prestare maggiore attenzione, per evitare di mescolare i rifiuti. Negli ultimi anni, inoltre, la raccolta differenziata ha introdotto anche l’umido organico, costituito dagli scarti alimentari e da tutti i rifiuti facilmente biodegradabili.

CONTENITORI

Facciamo l’esempio di Milano, per praticità.

SACCO TRASPARENTE NEUTRO: contiene i rifiuti generici, ovvero quelli che non sono oggetto della raccolta differenziata. Ciò detto, non tutti i rifiuti di casa possono essere buttati nella raccolta generica: alcuni devono essere portati in ricicleria.

SACCO GIALLO: contiene plastica e metallo. Per ottimizzare lo spazio, sarebbe opportuno comprimere i contenitori, barattoli o scatolette in modo da rendere più efficiente la raccolta.

CASSONETTO VERDE: raccoglie bottiglie e vasetti, che andrebbero preventivamente sciacquati prima di essere riposti in questo raccoglitore.

CASSONETTO BIANCO: tutto ciò che è di carta finisce qui, ma possiamo aggiungere anche i cartoni in tetrapak. Fortunatamente alcune confezioni oggi indicano la tipologia di incarto e dove andrebbero buttate.

CASSONETTO MARRONE: come anticipato, sono principalmente gli scarti alimentari e vanno buttati all’interno di un sacchetto biodegradabile chiuso.

RICICLERIA

Come dicevamo, non tutto ciò che buttate può essere messo nei contenitori della raccolta differenziata. Per esempio, se dovette buttare un vecchio televisore, dovete necessariamente portarlo alla ricicleria, così come tanti materiali ingombranti. Per quanto riguarda le batterie e i medicinali, vi conviene raccoglierli separatamente e portarli negli appositi contenitori distribuiti sul territorio.

Possono interessarti anche questi articoli: 
Non vi capita mai di pensare: quand’è l’ultima volta che ho pulito le tende? Oppure da quanto tempo non sbrino il freezer…E’ così che, per darvi una mano, abbiamo...
L’estate sta volgendo al termine e sulle nostre tavole imbandite cominciano a stonare tutti quei piatti freddi che per mesi l’han fatta da padrone. Si fa sentire la voglia di qualcosa di caldo,...

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Newsletter

Abbonati alla newsletter di Puliti&Felici, riceverai ogni 4 mesi I migliori articoli da Puliti&Felici selezionati per te dalla redazione Contenuti extra e servizi in esclusiva

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x