Tutto ciò che c'è da sapere sugli insetti domestici

Nei mesi scorsi abbiamo coinvolto Germana Busca - alias @mamma_gy - e il Dott. Andrea Drago - entomologo presso Entostudio - per parlare degli insetti che potrebbero abitare le nostre case al fine di scoprirne di più su vita e pratiche di prevenzione. Ma prima di entrare nel vivo della ricerca, conosciamo un po’ meglio i nostri ospiti.
Germana è madre di famiglia, musicista e insegnante e cura il blog “Le Ricette di Mamma Gy”, progetto digitale nato dalla grande passione per la cucina che l’ha sempre accompagnata fin da quando era bambina, ora esperta del settore e affermata foodblogger nonché creatrice di contenuti per il web.
Andrea è uno dei fondatori del laboratorio di consulenza entomologica Entostudio di Padova e figura di riferimento del settore.
Per conoscere le curiosità del nostro pubblico comune, abbiamo coinvolto i follower di Germana e quelli dell’account Puliti&Felici chiedendo loro di inviare le curiosità più vive sul mondo degli insetti per sottoporle successivamente all’esperto Dott.Andrea Drago.
Cosa abbiamo scoperto da questo interessante scambio di opinioni e competenze?
Ve lo diciamo subito!

ZANZARE:

  • la prevenzione inizia in primavera, quando gli insetti sono ancora in stato larvale, prestando attenzione a non conservare contenitori aventi al loro interno acqua stagnante, luogo ideale per ospitare le uova del fastidioso insetto;
  • per contrastare le zanzare tigre che proliferano in giardino bisogna trattare le piante con appositi prodotti insetticidi;
  • le zanzare notturne possono essere efficacemente allontanate ricorrendo a principi attivi repellenti, come quelli contenuti negli zampironi e negli insetticidi elettrici.

Cliccate qui per il video completo:



FORMICHE:

  • la migliore prevenzione consiste nel non lasciare in giro cibo che potrebbe attrarle;
  • gli insetticidi risultano poco efficaci perché sono in grado di ricalcolare i percorsi per aggirare gli ostacoli;
  • per contrastare la nidificazione delle formiche nelle superfici di poliuretano sono particolarmente consigliate le esche in gel, che vengono trasportate all’interno nel nido dagli insetti stessi e li debellano progressivamente.

Cliccate qui per il video completo: 


MOSCHE:

  • in questa classificazione rientrano i mosconi con riflessi metallici (che si sviluppano su materia in decomposizione), i moscerini di piccole dimensioni (alcuni di questi possono trasmettere malattie) e i tafani (che pungono in modo estremamente doloroso);
  • per allontanare le mosche che pungono si possono usare repellenti cutanei come quelli impiegati per le zanzare;
  • contro le mosche domestiche si possono utilizzare insetticidi a lento rilascio ma non in ambienti in cui vivono persone, prestando sempre attenzione alle indicazioni presenti sulle etichette.

Cliccate qui per il video completo:


INSETTI DELLA DISPENSA:

  • i principali sono le farfalline che si nutrono di ogni tipo di sostanza alimentare, che allo stato larvale lasciano spesso dietro di sé filamenti setosi erroneamente attribuiti ai ragni;
  • i contenitori ermetici in vetro o in plastica permettono di preservare correttamente alimenti aperti dalla presenza degli insetti nei loro diversi stadi evolutivi;
  • l’eventuale ingerimento di alimenti in cui sono presenti uova o larve non comporta alcun tipo di problematica fisica.

Cliccate qui per il video completo:


 

CIMICI E TARME:

  • le cimici puzzolenti in autunno sono attratte dal calore degli ambienti domestici, ed possibile attirarle utilizzando cartoni alveolati da imballaggi piegati e appoggiati sul davanzale della finestra, riducendo così notevolmente il numero di quelle che entrano in casa;
  • le cimici da letto si annidano in piccole fessure in prossimità dei letti per poi uscire durante la notte per succhiare il sangue attraverso punture che però non trasmettono malattie;

le tarme sono invece farfalline le cui larve si nutrono di tessuti con componenti di lana, e possono essere allontanate applicando sostanze repellenti sui vestiti o negli armadi.
Cliccate qui per il video completo: 

​​​​​​​

SCARAFAGGI, ZECCHE E ACARI:

  • tra le specie più comuni abbiamo la blattella germanica, che può entrare nelle nostre case attraverso la spesa e che lascia nella dispensa degli escrementi simili a polvere di caffè; la blatta orientale, il comune scarafaggio nero, che arriva dalle fognature e può trasmettere malattie batteriche;
  • le zecche non sono insetti ma acari (in quanto dotate di 8 zampe) attaccano animali e umani per nutrirsi di sangue, trasmettendo malattie anche gravi e devono essere tolte con una pinzetta badando di non lasciare il rostro infisso nella cute;
  • gli acari si accumulano in zone particolarmente umide dove si accumula la polvere, pertanto è sufficiente passare l’aspirapolvere per eliminarli.

Cliccate qui per il video completo: 

 

Se vi siete persi qualcuno dei nostri video con Germana e Andrea e volete riascoltare i loro consigli non vi resta che visitare il nostro canale YouTube o la sezione IGTV del nostro profilo Instagram.

 

 

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x