Tocchi di colore: piccoli dettagli per ravvivare la zona living

a cura di Silvia Cattaneo, insolitamentemamma.com

 

Se è vero che la casa rispecchia ciò che siamo, la mia non avrebbe mai potuto essere un ambiente freddo e impersonale.

Allegra e solare, innamorata della luce e degli ambienti chiari e luminosi, ho scelto di dare carattere alla zona living con dei tocchi di colore che rispondessero al mio desiderio di personalizzare senza però snaturare la semplicità d’insieme degli ambienti e, soprattutto, senza rendere il tutto una grottesca accozzaglia di colori carnevaleschi.

Diciamo che il tocco kitsch per eccellenza, quello che spicca su tutti e l’unico che abbia una certa rilevanza, è indubbiamente quello che ho voluto dare alla parete del sottoscala – che divide la zona pranzo dalla zona living – con una carta da parati che non passa certamente inosservata.

Per tutto il resto, invece, a dare colore sono unicamente i dettagli: alcune cornici dorate che spiccano sulle pareti in mezzo a stampe morbide e spesso monocolori o con scale cromatiche decisamente ridotte; le allegre calamite che campeggiano sul frigorifero, la cui scelta delle foto buffe non è affatto casuale; gli sgargianti libri di ricette che ravvivano la zona più sobria della cucina.

 

E infine lei.

La mia amatissima libreria.

Realizzata interamente su misura dal mio adorato fratello mobiliere è il complemento d’arredo per eccellenza -considerate le sue dimensioni - colei che domina l’intero soggiorno.

Ho volutamente scelto che il colore predominante fosse il bianco perché desideravo che fossero i libri a colorarla.

E così è stato.

Nessuna scala cromatica rispettata, nessuna disposizione organizzata dei libri, nessun criterio di distribuzione se non quello della casualità con cui sono stati acquistati.

Ed è questo, secondo me, a conferire ancora più allegria ad un elemento già di per sé vivo, vibrante e colorato come lo è una libreria.

Quindi ecco, diciamo che se doveste venire da me (non ce ne sarebbe motivo ma vabbè, si sa mai potesse capitare) e chiedermi consigli su come dare un tocco di colore ad un ambiente ma in maniera discreta e senza snaturarne la semplicità, vi direi certamente di puntare sui libri perché sono sempre una scelta vincente.

E le foto, che siano appese ad una parete oppure posate su una consolle.

Poi, per il resto, io ho una mia opinione.

Ed è che a colorare una casa è chi ci vive, non quello che c’è dentro.

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x