Il parquet: come prendersene cura?

Il calore del legno vi ha rapito e avete scelto il parquet per la vostra casa? 
Siete spaventati all’idea di rovinarlo durante le pulizie?
Seguite i consigli contenuti in questo breve vademecum.

VERIFICARE LA FINITURA DEL PARQUET

Al momento della posatura avrete probabilmente ricevuto dal posatore la scheda informativa sul prodotto e la sua corretta manutenzione. È importante che voi sappiate  se il legno è stato verniciato oppure trattato a olio o cera e se la sua superficie è liscia o irregolare:  alcuni processi di pulizia saranno identici, ma vi saranno alcuni accorgimenti nella manutenzione davvero differenti.
Sapere se il legno sotto i vostri piedi può essere lavato è fondamentale e lo saprete grazie alle informazioni recepite al momento della posa o al momento d’acquisto dell’immobile.

PRIMA DI OGNI LAVAGGIO
Prima di ogni lavaggio dovrete  rimuovere meccanicamente la polvere e lo sporco grazie ad un aspirapolvere con spazzole e panni elettrostatici, che hanno la capacità di attrarre anche le particelle più nascoste nelle venature del legno.

PRODOTTI DA UTILIZZARE
Per lavare il legno vi raccomandiamo di utilizzare solo detergenti specifici neutri e senza l’aggiunta di candeggina, alcool, prodotti troppo schiumogeni, abrasivi, siano essi naturali o no. Non dovete usare prodotti non idonei e dannosi!
Per inumidire una superficie irregolare e per asciugarla vi suggeriamo l’utilizzo di un asciugamano o di uno di quei panni che somigliano ad una parrucca di spugna: sapranno penetrare maggiormente tra le venature del legno. Per i parquet lisci invece vi sarà sufficiente uno straccio comune e morbido.
Vi consigliamo di fissarlo ad uno spazzolone per darvi maggiore forza al momento del lavaggio (ed evitarvi un bel mal di schiena)

PRATICHE DA EVITARE
Evitate di usare macchinari lava pavimenti ad alte temperature o di pulitori a vapore. Lasciate che sia il buon senso e il vostro spirito di osservazione a comprendere la giusta quantità di acqua da utilizzare per inumidire il panno e pulire il pavimento in legno, ma evitate gli eccessi di acqua.  Rovesciare un secchio di acqua e aspettare che si asciughi all’aria non è una buona idea, ve lo assicuriamo!
Non usate panni abrasivi. Oltre alla macchia potreste portare via la bellezza del vostro pavimento.

RACCOMANDAZIONI
Il parquet trattato a olio necessita periodicamente di essere reidratato con il medesimo processo. 
Il pavimento in legno verniciato può essere curato con l’uso di cera che ne mantiene viva la brillantezza. 
Un ambiente troppo secco o troppo umido può rovinare il parquet: fate in modo dunque che l’assenza o la presenza eccessiva di acqua nell’aria non aggrediscano il legno facendolo ritirare o gonfiare. 
Evitate di mantenere un tappeto per troppo tempo nello stesso luogo, soprattutto se esposto alla luce del sole: il legno intorno potrebbe mutare colore - schiarirsi – e voi potreste trovarvi un pavimento a ombre. 
Se il tappeto in questione perde anche colore, beh, allora non mettetelo proprio!

Avete dubbi o domande che vorreste sottoporre alla nostra redazione? Scriveteci a redazione@pulitiefelici.it

 

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Newsletter

Abbonati alla newsletter di Puliti&Felici, riceverai ogni 4 mesi I migliori articoli da Puliti&Felici selezionati per te dalla redazione Contenuti extra e servizi in esclusiva

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x