Lavare i guanti di lana

Puliti & Felici - Lavare i guanti di lana

Buongiorno ragazze/i,

dite la verità.

Quanti guanti avete? Io una cifra, se non altro per che un paio di anni fa sembrava fosse il regalo di Natale più gettonato fra tutte le persone che conosco. (L’ho anche fatta sporca: un paio di guanti e una sciarpa li ho usati come regalo riciclato. Il trucco, in questi casi, è ricordarsi esattamente chi ti ha regalato cosa. Così non rischi di avere brutte sorprese). A ogni modo, quest’anno andavano forte i guanti che si possono usare per smartphone e tablet.

Ma torniamo a noi. I guanti di lana sono capi d’abbigliamento che entrano in contatto con superfici di ogni genere, sono un ricettacolo di germi e pertanto richiedono di essere lavati spesso. Se non sono particolarmente delicati, potete aggiungerli ad un lavaggio in lavatrice di altri capi di lana e lavarli con un ciclo appropriato (a freddo o max 30°), evitando una centrifuga troppo forte. Utilizzate in questo caso un detersivo per capi in lana o per delicati, che non contenga enzimi. La lana, come la seta, è una fibra proteica e potrebbe essere danneggiata usando i normali detersivi per bucato contenenti enzimi che, oltre ad agire sulle proteine potrebbero alla lunga anche danneggiare le fibre.  

Però esistono detersivi specifici di varie tipologie, alcuni in polvere e molti liquidi. Così per i capi particolarmente delicati esistono anche detersivi esclusivamente a base di sapone. Se i vostri capi sono preziosi, potreste preferire lavarli a mano. Il mio consiglio è: usate gli stessi detersivi menzionati sopra, oppure o prodotti per il lavaggio a mano che non contengano enzimi.

Sciogliete bene il prodotto prima di mettere a bagno i guanti; metteteli a mollo per 15-30 minuti e infine strofinateli delicatamente nelle zone più sporche.

Un buon trucco per pulire i guanti consiste nell’indossarli e strofinarli delicatamente come se ci si lavasse le mani. Pensate che questo vecchio trucco può essere usato anche per i guanti di pelle lavabile.

Infine, risciacquate accuratamente e in fase di asciugatura non strizzateli o non centrifugateli: distendeteli su una superficie assicurandovi che abbiano la forma corretta. Evitate anche fonti di calore.

Insomma, un argomento da trattare coi guanti ;)

Non trovate anche voi?

Alla prossima,

Linda.

Possono interessarti anche questi articoli: 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x