Come riciclare un regalo indesiderato? 

Avete mai pensato che i regali non siano brutti ma solamente indirizzati alle persone sbagliate?
Sì, è vero, può sembrare una giustificazione per motivare tutti i soprammobili e oggetti senza destinazione d’uso e low budget acquistati negli anni per amici, colleghi e parenti, ma la nostra è una riflessione seria!
Abbiamo stilato un elenco di doni spesso sgraditi e abbiamo individuato i destinatari più corretti per ciascuno di essi.

 

Le candele decorative

Nella top ten dei regali più diffusi, le candele decorative hanno sicuramente un posto principe.  Bianche o coloratissime, normali o profumate, rientrano tra gli acquisti più frequenti in prossimità delle feste.

Certamente questo tipo di oggetto non è fatto per tutti anche se accompagnato da motivazioni quali: “Quando ti farai il bagno potrai creare un’atmosfera più intima e rilassante” oppure “Se va via la luce almeno hai una candela”.

Nessuno ha mai notato che non avete una vasca da bagno ma una doccia? Non avete avuto il coraggio di avvertire i vostri amici che da anni avete acquistato una torcia elettrica? Avete accumulato decine di candele nei cassetti che negli anni si stanno impolverando?

Non perdete l’occasione di riciclare i vostri regali!  Scorrete mentalmente l’elenco dei vostri conoscenti e selezionate i nominativi degli amanti della meditazione, di persone che lavorano all’interno di centri benessere (potranno sempre usarle nella loro attività quotidiana), di collezionisti, di amanti dello stile shabby chic.

Prendete della carta trasparente, degli elementi decorativi naturali (foglie, fiori secchi, muschio, rami di pino, bacche, frutta essiccata) e create una bel pacchetto dono chiuso da un fiocco realizzato con un nastro in lino, oppure dello spago e della juta.

Aggiungete un bigliettino con una dedica e una citazione motivazionale ed ecco un bel regalo realizzato riciclando con intelligenza un dono sgradito.

 

L’agenda

Siete appassionati di tecnologia  fino alla radice dei capelli e invece – anche quest’anno - avete accumulato decine di agende di diversi formati e colori?

Non temete! Potrete riciclare questi doni con tutti i vostri amici che sono sempre in ritardo oppure si sono dimenticati un vostro appuntamento, o a coloro che hanno una vita così frenetica da non avere mai tempo per incontrarvi. 

Incartate l’agenda con una penna e scrivete un biglietto in cui sia protagonista indiscusso il vostro sense of humor atto a “rimproverareamichevolmente il destinatario del dono. Lancerete un messaggio chiaro e avrete al contempo liberato la vostra casa da oggetti indesiderati!

Mug e tazze in generale

Quante tazze avete collezionato negli anni? Probabilmente aprendo le ante della vostra cucina ne verrete travolti! Lo sappiamo benissimo che si tratta di un dono utile ma, quando sono troppe,  anche le tazze possono essere non più apprezzate.

A chi fare dunque un regalo riciclato? Come prima cosa pensate agli amici che hanno appena preso casa e ai più giovani che stanno lasciando il nido familiare: un servizio di tazze sarà prezioso per loro.

Avete degli amici appassionati di thè e infusi? Qualcuno vi ha confidato di avere un bollitore in ufficio? Bene.

Inscatolate il tutto e donate le tazze a tutto il suo team. Più numerosi saranno i colleghi, più libera sarà la vostra casa.

Indagate quindi, indagate!

 

Guanti e sciarpe

Fa freddo? Sì, va bene, però lo sapete anche voi che venti paia di guanti e altrettante sciarpe non usciranno mai dal vostro armadio.

Volete liberarvene? Scegliete una o più associazioni solidali e portatele ai volontari: ci sono molte persone sfortunate che hanno davvero bisogno di riscaldarsi nei mesi invernali.

Stessa cosa potrete farla con t-shirt o altri capi di abbigliamento non corrispondenti al vostro gusto.

 

Oggetti a tema natalizio

Per liberarvi di questo tipo di doni dovrete aspettare dodici mesi. Angioletti di stoffa, Babbi Natale di carta, palle di neve in miniatura e stelle di legno si riveleranno utilissimi per impreziosire i pacchetti dono che farete il prossimo Natale.  Avvolgeteli nella carta assorbente, riponeteli in una scatola ben chiusa per proteggerli dalla polvere e dimenticateli nel vostro magazzino fino al prossimo inverno.


Volete rivolgere una domanda o dare risposta ad un dubbio? Scriveteci a redazione@pulitiefelici.it

Buon lavoro!
 

 

 

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Newsletter

Abbonati alla newsletter di Puliti&Felici, riceverai ogni 4 mesi I migliori articoli da Puliti&Felici selezionati per te dalla redazione Contenuti extra e servizi in esclusiva

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x