Come pulire Lampadari e Lampade

Puliti&Felici - Come pulire lampadari e lampade

Tutti noi sappiamo quanto è importante la luce all’interno di una casa. Per questo quando scegliamo lampade e lampadari, cerchiamo un design e un tipo di luce che contribuiscano al confort e all’estetica della nostra abitazione. Curare la pulizia, in questo caso, potrebbe essere anche un aiuto per aumentare l’efficienza energetica e quindi un risparmio

Dato che lampadari e lampade possono essere dei tipi più svariati, altrettanti saranno i metodi per occuparsi della loro pulizia: oggi vi darò qualche trucco per farli brillare alla perfezione.

 

PULIRE LAMPADARI E LAMPADE

La strategia da adottare dipende dal materiale da pulire, dalla conformazione della lampada e dalla natura dello sporco. È quindi difficile dare consigli generali, se non che utilizzare spesso un piumino per la polvere ridurrà la necessità dei lavaggi.

 

PULIRE LAMPADARI A GOCCE

Per pulire un lampadario a gocce, o in vetro di Murano, smontate tutte le parti possibili non prima di aver fatto una foto del lampadario, per evitare di rompervi la testa quando lo dovrete rimontare. Lavate le parti smontate con una soluzione di detersivo per piatti in acqua calda, ma non bollente, e asciugatele bene prima di montarle. Ricordatevi le lampadine: svitatele quando sono fredde e passatele con un panno umido e detersivo. Per la parte che non si può smontare, stendete un telo sotto il lampadario e spruzzatelo abbondantemente con detersivo per vetri, o con una soluzione di acqua e alcool, in modo che la soluzione goccioli e porti via lo sporco. Concludete strofinando tutte le parti con un panno sottile o di microfibra.

 

PULIRE LAMPADE E PARALUMI

Per lampade di vetro, plexiglass o altre plastiche, potete spruzzare un detersivo per vetri e passare con un panno fine o di microfibra; se però siete in cucina, soprattutto in prossimità dei fornelli, usate una soluzione di detersivo per piatti per essere più efficaci.

Per i paralumi dovete considerare il tipo di materiale: se sono di plastica è sufficiente passarli con una spugna inumidita di detersivo ed asciugarli. Se sono di stoffa, potete lavarli nella vasca da bagno, passandoli con una spugna intrisa di una soluzione di detersivo liquido. In caso di stoffe delicate, e pergamene, evitare di bagnarle e limitatevi a pulire usando una gomma morbida o la mollica di pane.

 

PULIRE I SUPPORTI DELLE LAMPADE

Anche per i supporti delle lampade fate attenzione al materiale: per il legno potete passare un comune prodotto per mobili che ne assicurerà anche la brillantezza; per il metallo basta un panno umido con lo stesso detersivo per vetri. In particolare per l’ottone dovete invece fare attenzione alle eventuali decorazioni, che potrebbero trattenere la pasta che normalmente si usa per lucidarlo. In questi casi è meglio limitarsi ad usare una soluzione di acqua ed alcool.

 

Ora siete pronte per far risplendere la vostra casa ma, ricordatevi, prima di cominciare spegnete il lampadario e staccate la spina!

 

Linda

Possono interessarti anche questi articoli: 
Noi che alla pulizia della casa ci teniamo, sappiamo che non serve solo a ripristinare l’aspetto originale dell’ambiente, degli oggetti e dei capi d’abbigliamento, ma soprattutto a riportarli in...

La playlist

Le pulizie domestiche sono più divertenti a tempo di musica!

> ASCOLTALA ORA <

Seguici su Facebook

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di "terze parti". E' possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l'utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa. Proseguendo la navigazione o chiudendo il presente banner, verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina "gestione dei cookies".
x